Nuovi percorsi

6 - NUOVI PERCORSI

Dopo il successo ottenuto nella scorsa edizione dal progetto READING 2.0 - “I PROMESSI SPOSI SIAMO NOI”, Adotta propone un nuovo percorso:
“SOLO IL TUO NOME MI È NEMICO”: SHAKESPEARE, LA MEDIAZIONE E L’ALLENAMENTO ALLA RESPONSABILITÀ

IL TESTO DI RIFERIMENTO
Romeo e Giulietta di William Shakespeare inizia con un prologo in cui i due giovani amanti vengono definiti come “nati sotto maligna stella”. La stella maligna che determina la triste sorte dei due ragazzi è l’atavico conflitto delle rispettive famiglie: Capuleti e Montecchi. Una faida talmente annosa che si è persa memoria dei reali motivi che l’hanno generata.
Ma cosa accadrebbe se, trasportando l’azione ai giorni nostri, si riuscisse a convincere le due famiglie a partecipare a una sessione di mediazione civile? La maligna stella potrebbe tramutarsi in buona?

IL PROGETTO
Solo il tuo nome mi è nemico è strutturato come lezione-spettacolo. Due attrici condurranno il pubblico attraverso gli snodi narrativi dell’opera shakespeariana alternando momenti di affabulazione, reading di brani testuali e interazione con gli studenti. Nella parte conclusiva si assisterà alla simulazione di una mediazione civile tra le famiglie Capuleti e Montecchi con l'intervento attivo di un mediatore professionista. Saranno gli stessi studenti a decretare se la mediazione è andata a buon fine o è fallita: in base alla loro analisi e al loro giudizio, lo spettacolo potrà avere di volta in volta due finali differenti, decidendo quindi se i giovani veronesi sono nati sotto buona o cattiva stella.

OBIETTIVO E TEMI DIDATTICI
Obiettivo: la divulgazione della cultura della mediazione per un miglioramento sociale.
Focus tematico: l’analisi del conflitto e la sua possibile gestione.
Spunti di riflessione:

  • Il potere e i limiti dell’agire nel “branco”
  • Il duplice valore (filtro o risorsa) delle emozioni nelle relazioni interpersonali
  • Le dinamiche dell’aggressività e del conflitto
  • L’innamoramento come passaggio dalla paura alla fiducia
  • La dinamica positiva dell’inclusione
  • La potenza dell’ascolto attivo
  • Le tecniche di mediazione: un'opzione per ripristinare il dialogo interrotto, un'opportunità da usare nella vita quotidiana