Percorso Teatro 2023-24

AREE TEMATICHE

 

1 - I CLASSICI

 

L’AVARO
di Molière, con Ugo Dighero
martedì 28 novembre 2023
all’Auditorium Aldo Moro di Cordenons (ore 21.00)
venerdì 1° dicembre 2023
al Teatro Verdi di Maniago (ore 20.45)

«L’Avaro di Molière ruota attorno a un tema centrale, cui tutti gli altri si riconnettono: il danaro» afferma il regista Luigi Saravo «Il conflitto tra Arpagone e il suo entourage è il conflitto tra due visioni economiche: una consumistica e una conservativa. Nella nostra contemporaneità, in cui vige l’imperativo di far circolare il danaro inseguendo una crescita economica infinita, il gesto immobilista di Arpagone, ossessionato dall’idea di non intaccare il proprio patrimonio, suona quasi sovversivo, in opposizione alla tirannia del consumo».

Link di approfondimento:
Teatro Nazionale di Genova >>
Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia >>

 

LA STRANA COPPIA
di Neil Simon, con Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia
ve
nerdì 2 febbraio 2024 al Teatro Comunale di Zoppola (ore 20.45)

«Ormai viene considerata un classico contemporaneo La strana coppia (The odd couple), commedia in tre atti in cui Neil Simon, classe 1927, drammatizza in maniera brillante la storia di due uomini dal temperamento opposto abbandonati dalle rispettive mogli.  Uno è Oscar Madison, giornalista sportivo sulla quarantina, da tempo divorziato da Blanche, l’altro è Felix Ungar, che è stato da poco cacciato di casa dalla moglie Frances. Abitando insieme nell’appartamento i due litigano ferocemente come accade in una normale coppia di coniugi».  (Roberto Trovato)

Link di approfondimento:
Sipario >>
RAI/TGR Liguria >>

 

DELIRIO A DUE
di Eugène Jonesco
con Corrado Nuzzo e Maria Di Biase
sabato
 17 febbraio 2024 al Teatro Miotto di Spilimbergo (ore 20.45)

Delirio a due è un piccolo capolavoro del Teatro dell'Assurdo, un irresistibile scherzo teatrale tipico del miglior Ionesco, dove la cornice comica e beffarda e il funambolismo verbale fanno comunque trasparire una società che affoga nella tragedia quotidiana e nella sconcertante gratuità dei comportamenti, e dove il linguaggio, invece di essere strumento di comunicazione, è un ostacolo che allontana e divide. Nella commedia domina il paradosso e il grottesco e la perenne, futile, incessante lite tra Lui e Lei, ridicole marionette umane imprigionate nella ragnatela di un ménage familiare annoiato e ripetitivo.” …

Link di approfondimento:
Teatro Carcano, Milano >>

 

FALSTAFF A WINDSOR
Liberamente tratto da Le allegre comari di Windsor di William Shakespeare
con Alessandro Benvenuti
giovedì
 22 febbraio 2024 al Teatro Comunale di Zoppola (ore 20.45)

Dopo i successi di Nero cardinale e L’Avaro si rinnova la collaborazione tra Ugo Chiti, Alessandro Benvenuti e gli attori di Arca Azzurra per un lavoro dedicato a uno dei grandi personaggi scespiriani, Falstaff. Il drammaturgo tratteggia un profilo perfetto per il grande attore, attingendo tanto ai drammi storici Enrico IV ed Enrico V quanto alla figura farsesca che emerge dalle Allegre comari di Windsor.

Link di approfondimento:
Associazione Culturale Arca Azzurra Teatro >>

 

 

2 - IL TEATRO DELLE EMOZIONI

 

ONCE. UNA VOLTA NELLA VITA (MUSICAL)
di Enda Walsh
musiche di Glen Hansard e Markéta Irglovà
venerdì
 10 novembre 2023 al Teatro Zancanaro di Sacile (ore 21.00)

Una volta nella vita racconta di un musicista di strada a Dublino che, ferito da una storia d’amore dall’esito incerto, sta per rinunciare anche ai propri sogni; finché incontra una giovane donna (e madre), estremamente colpita dalle sue struggenti canzoni d’amore, che lo ispira ad avere nuovamente fiducia nei propri sogni.

Link di approfondimento:
Teatro.it >>
Tutti a teatro >>
Musicalchespettacolo >>

 

ITALIA – BRASILE 3 A 2. IL RITORNO
di e con Davide Enia
giovedì 9 novembre 2023
al Teatro Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia (ore 20.45)
domenica
 12 novembre 2023 al Teatro Comunale di Polcenigo (ore 20.45)

Doppio anniversario in questo 2022: il quarantennale dell’epica partita allo stadio Sarrià di Barcellona, durante il Mondiale di calcio del 1982, e il ventennale del debutto dello spettacolo Italia-Brasile 3 a 2. Per l’occasione Davide Enia ha deciso di tornare a confrontarsi con il testo originale, riproponendolo in una nuova versione: il mondo è cambiato, diverse sono le urgenze, i vuoti urlano più dei pieni, si profila un conflitto sociale durissimo, la pandemia e il lockdown hanno rimesso in discussione il teatro, la sua urgenza, il suo fine. Italia-Brasile 3 a 2 opera su un doppio binario: la coscienza collettiva e la coscienza intima. 

Link di approfondimento:
Piccolo Teatro, Milano >>
Persinsala >>

 

TEATRO DELUSIO
COMPAGNIA FAMILIE FLÖZ
di Paco González, Björn Leese, Hajo Schüler e Michael Vogel
venerdì 24 novembre 2023
al Teatro Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia (ore 20.45)

In Teatro Delusio tutto è finto, niente è falso. Chiunque faccia parte del mondo teatrale trova spunto per riconoscersi. In scena c’è il mondo dei difettini e dei "difettacci", fobie, manie, moine, lazzi, tenerezze. E ancora gelosie, invidie, vanità, piccoli tranelli. È un susseguirsi di desideri e ambizioni, di sentimenti di rabbia e rivalsa. Piovono rimbrotti. Niente è più vero di queste maschere, più vivide delle mummie imbalsamate, dei cadaveri deambulanti che a volte ci capita di diventare. C’è humour, mai sarcasmo. Non c’è parola, solo un mix di poesia e comicità.
Teatro Delusio è un inno al trasformismo: una festa di musiche, colori e costumi. Applausi davanti e applausi dietro, per un gioiello scenico che parla senza voce e lascia senza parole.
(Vincenzo Sardelli)

Link di approfondimento:
Teatro Sala Umberto, Roma >>
Krapp’s Last Post >>
Milano Teatri >>
Teatro della Tosse, Genova >>

 

BIANCO SU BIANCO
di Daniele Finzi Pasca
martedì 5 marzo 2024
all’Auditorium Aldo Moro di Cordenons (ore 21.00)

Con questo lavoro, dopo spettacoli colossali rappresentati in tutto il mondo che uniscono teatro, circo e nuovi linguaggi,  Daniele Finzi Pasca torna all’essenza, all’intimità della scena, riportando lo spettatore alla dimensione della narrazione e del sogno ad occhi ben aperti. Bianco su Bianco è uno spettacolo teatrale e clownesco interpretato da due attori con una grande esperienza circense. Lasciandosi prendere per mano da questi due clown dotati di una delicatezza e di un’accuratezza impressionante, si scopre un mondo dove la luce respira, amplifica le emozioni, costruisce geometrie e paesaggi al contempo semplici e sorprendenti.

Link di approfondimento:
Palermo Today >>
Teatro Nazionale, Genova >>
Slowmachine.org >>

 

FESTE
COMPAGNIA FAMILIE FLÖZ
di Paco González, Björn Leese, Hajo Schüler e Michael Vogel
venerdì
 8 marzo 2024 al Teatro Zancanaro di Sacile (ore 21.00)

In una maestosa villa sul mare, tutto è pronto per la celebrazione di un matrimonio e della conseguente festa. Dietro la villa, si nasconde un cortile, sporco e caotico, dove il personale lavora senza sosta per cucinare, preparare, sorvegliare, pulire, ordinare.
In un poetico equilibrio fra tragedia e comicità, gli adorabili personaggi di Feste fanno del loro meglio per assicurare l’approvvigionamento e il perfetto funzionamento della magnifica casa sul mare. Condannati però a rimanere fra i deboli e i vinti, lottano per la loro dignità e il rispetto da parte dei ricchi padroni.

Link di approfondimento:
Teatro Goldoni, Livorno >>
Eroica Fenice, Napoli >>
Teatro della Tosse, Genova >>

 

 

3 - TEATRO È SOCIETÀ

 

IL VAJONT DI TUTTI - RIFLESSI DI SPERANZA
di Andrea Ortis
lunedì 16 ottobre 2023
al Teatro Verdi di Maniago (ore 20.45)
domenica 22 ottobre 2023
al Teatro Zancanaro di Sacile (ore 21.00)
domenica
 10 dicembre 2023 al Teatro Comunale Mascherini di Azzano Decimo (ore 21.00)

Il Vajont di tutti parte dai nostri giorni: il narratore con il supporto di proiezioni documentali, filmati, immagini storiche e musiche, presenta la vicenda del Vajont - avvenuta il 9 ottobre 1963 - e segue un percorso a ritroso nel tempo, dettagliando i retroscena del disastro e le cause che lo determinarono.
Una reale ricostruzione della tragedia che sessant’anni fa sconvolse la nostra storia.
Un accadimento drammaticamente attuale sul rapporto tra uomo e natura, narrato e vissuto con immagini, canto e parole in uno spettacolo emozionante a ritroso nel tempo. Per non dimenticare.

Link di approfondimento:
Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia >>
Associazione Marchigiana Attività Teatrali >>
Cronache Maceratesi >>

 

POJANA E I SUOI FRATELLI
di e con Andrea Pennacchi
martedì 14 novembre 2023
all’Auditorium del Centro Civico di San Vito al Tagliamento (ore 20.45)
lunedì
 29 aprile 2024 al Teatro Verdi di Maniago (ore 20.45)

Racconta le storie del Nordest ma prende un po’ in giro anche i milanesi. Nello spettacolo teatrale Pojana e i suoi fratelli, tratto dal libro omonimo edito da People, Andrea Pennacchi canta, salta, ride (anche amaro) accompagnato dai musicisti Giorgio Gobbo e Gianluca Segato. Mentre, con l’inconfondibile accento veneto, narra vicende un po’ “nere” di persone molto speciali e normali allo stesso tempo.
«È significativo e terribile» dice Pennacchi «che i veneti siano diventati, oggi, i cattivi: evasori, razzisti, ottusi. Da provinciali buoni, gran lavoratori, un po’ mona, che per miseria migravano a Roma a fare le servette o i carabinieri (cliché di molti film in bianco e nero), a avidi padroncini, così, di colpo, con l’ignoranza a fare da denominatore comune agli stereotipi».

Link di approfondimento:
Recensito.net >>
Allonsanfàn.it >>
TeatroBoxer, Padova >>

 

BOOMERS
di e con Marco Paolini
mercoledì 15 novembre 2023
all’Auditorium Aldo Moro di Cordenons (ore 21.00)
mercoledì
 31 gennaio 2024 al Teatro Verdi di Maniago (ore 20.45)

Boomers è il nome comune della generazione più vecchia oggi in scena, ed è anche un luogo comune dell'immaginario.  Ha senso proiettare sulle generazioni il conflitto tra chi vuole il mondo come adesso e chi ne immagina uno diverso?  Quali sono le cose che hanno lasciato il segno e quali no? Boomers è sia racconto di memoria che gioco, è mescolanza di virtuale e reale, ballata ribelle al destino e al “così va il mondo”, narrata e cantata a due voci.

Link di approfondimento:
DietroLaNotizia.net >>
Jolefilm, Padova >>
Boomers, Estate Teatrale Veronese >>

 

HOMO MODERNUS
di e con Leonardo Manera
sabato
18 novembre 2023 al Teatro Comunale di Zoppola (ore 20.45)

In  Homo modernus  Leonardo Manera prova a vivere una giornata qualunque di uno di noi, dalla colazione del mattino alla cena della sera, dalla raccolta differenziata dei rifiuti all’inevitabile pausa sui social, dall’accompagnare a scuola i figli fino all’arrivo al lavoro, più o meno gratificante. Momenti pieni di ansia ma nei quali è anche possibile cogliere spunti di divertimento e comicità.
Finché, giunta la sera, è inevitabile chiedersi: c’è ancora, per noi insoddisfatti uomini d’oggi, un motivo per sorridere alla vita?

Link di approfondimento:
IlGiorno.it >>

 

GERICO INNOCENZA ROSA
di Luana Rondinelli
con Valeria Solarino
giovedì 23 novembre 2023
al Teatro Miotto di Spilimbergo (ore 20.45)
venerdì 24 novembre 2023
 all’Auditorium del Centro Civico di San Vito al Tagliamento (ore 20.45)

Uno spettacolo che parla di identità di genere ma che vuole affrontate ogni tipo di discriminazione, una tematica quanto mai attuale trattata con delicatezza attraverso i racconti di Vincenzo che grazie alla nonna troverà la forza di fare il suo percorso di transizione per essere Innocenza Rosa. «Ognuno può rispecchiarsi in questo spettacolo – afferma l’autrice e regista Luana Rondinelli – e trovare il proprio modo per essere se stesso fino in fondo, senza pregiudizi che costringono ad essere altro, senza paure, con la consapevolezza che se l’accettazione parte dal nucleo familiare e dagli affetti autentici il percorso dell’affermazione della propria identità sarà più semplice».

Link di approfondimento:
Sound36 >>
Teatro Ambra Jovinelli, Roma >>
VivoUmbria >>
Raiplay.it >>

 

L’INFERIORITÁ MENTALE DELLA DONNA
liberamente ispirato al trattato di Paul Julius Moebius
con Veronica Pivetti
sabato
 23 marzo 2024 al Teatro Verdi di Maniago (ore 20.45)

L’idea che le donne siano state considerate, per secoli, fisiologicamente deficienti può suggerirci qualcosa?
Lo spettacolo nasce da questa domanda e mette in scena testi che in pochi conoscono, fra i più discriminanti, paradossali e, loro malgrado, esilaranti scritti razionali del secolo scorso.
VeronicaPivetti, moderna Mary Shelley ci racconta, grazie a bizzarre teorie della scienza e della medicina, l’unico, vero, orrorifico Frankenstein della storia moderna: la DONNA.

Link di approfondimento:
Artisti Associati, Gorizia >>

 

 

4 – IL TEATRO È RACCONTO

 

LE MEMORIE DI IVAN KARAMAZOV
dal romanzo di Fëdor Dostoevskij
con Umberto Orsini
lunedì
 20 novembre 2023 al Teatro Verdi di Maniago (ore 20.45)

Un percorso all’interno dell’ultimo e forse più grande romanzo di Fëdor Dostoevskij, I fratelli Karamazov, che Umberto Orsini affronta per la terza volta nella sua carriera d’attore come una vera e propria linea guida e “cavallo di battaglia”. Dopo il fortunato sceneggiato televisivo di Bolchi e La leggenda del grande inquisitore, questo “nuovo Karamazov” è per Orsini l’occasione di confrontarsi direttamente con la complessità del personaggio più controverso e tormentato dell’intera epopea letteraria: Ivan Karamazov, il libero pensatore che teorizza l’amoralità del mondo e conduce forse consapevolmente all’omicidio l’assassino di suo padre. 

Link di approfondimento:
Compagnia Orsini >>
Cue Press >>
RAI/TGR Lombardia >>

 

LA COSCIENZA DI ZENO
dal romanzo di Italo Svevo
con Alessandro Haber, Alberto Onofrietti, Francesco Migliaccio, Valentina Violo, Ester Galazzi,
Riccardo Maranzana, Emanuele Fortunati, Meredith Farulla, Caterina Benevoli
lunedì 27 novembre 2023 al Teatro Zancanaro di Sacile (ore 21.00)

Capolavoro della letteratura del Novecento, antesignano e di respiro potentemente europeo, ironico e affascinante, La coscienza di Zeno celebra nel 2023 i cent’anni dalla pubblicazione. Il Teatro Stabile lo porta in scena per la regia di Paolo Valerio nell’ambito di un percorso di ricerca dedicato agli importanti giacimenti culturali di Trieste e del territorio.

Link di approfondimento:
Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia >>
Teatro Duse, Bologna >>

 

TRAPPOLA PER TOPI
di Agatha Christie
con Ettore Bassi
giovedì 18 gennaio 2024
al Teatro Miotto di Spilimbergo (ore 20.45)
venerdì
 19 gennaio 2024 al Teatro Zancanaro di Sacile (ore 21.00)

Trappola per topi ha un plot ferreo ed incalzante, è impregnata di suspense ed ironia, ed è abitata da personaggi che non sono mai solo silhouette o stereotipi di genere, ma creature bizzarre ed ambigue il giusto per stimolare e permettere una messa in scena non polverosa o di cliché. In fondo è questo che cerco nel mio lavoro: un mix di rigore ed eccentricità. (Giorgio Gallione)

Link di approfondimento:
Teatro Concordia, Venaria Reale >>

 

QUELL’ANNO DI SCUOLA
dal racconto di Giani Stuparich
di Alessandro Marinuzzi e Davide Rossi
con Ester Galazzi e Riccardo Maranzana e giovani attori
domenica 21 gennaio 2024
all’Auditorium del Centro Civico di San Vito al Tagliamento (ore 20.45)

Un anno di scuola di Giani Stuparich è una struggente rivisitazione d’ispirazione autobiografica della Trieste di primo Novecento, della sua gioventù e del suo ambiente culturale, a pochi anni dallo scoppio di quella prima guerra mondiale che cambiò molti destini collettivi e individuali, ma è anche uno strumento per mettere criticamente a confronto la società e i giovani di allora con quelli di oggi.

Link di approfondimento:
Paneacquaculture.net >>

 

IL SOGNO DI UNA COSA
liberamente tratto dal romanzo di Pier Paolo Pasolini
di e con Elio Germano e Teho Teardo
venerdì 5 aprile 2024
 all’Auditorium del Centro Civico di San Vito al Tagliamento (ore 20.45)

Elio Germano e Teho Teardo portano in scena Il sogno di una cosa di Pier Paolo Pasolini in una versione di parole e musica. Pasolini ci parla con le voci delle persone che dall’Italia del secondo dopoguerra, stremate dalla povertà, sono scappate attraversando illegalmente il confine per andare in Jugoslavia, attratte dal comunismo e con la speranza di trovare un lavoro dignitoso e cibo per tutti. Vista oggi è una specie di rotta balcanica al contrario che attraversa il medesimo confine che attualmente i profughi in fuga percorrono per venire in Italia. Forse lo abbiamo dimenticato, ma c’è stato un momento, non molto tempo fa, in cui eravamo noi a ricorrere ai passeur…

Link di approfondimento:
ERT Friuli Venezia Giulia >>
Teatro della Pergola, Firenze >>
Teatro Franco Parenti, Milano >>

 

PICCOLE DONNE - IL MUSICAL DI BROADWAY
dal romanzo di Louisa May Alcott
Compagnia dell'Alba
sabato
13 aprile 2024 al Teatro Comunale Mascherini di Azzano Decimo (ore 21.00)

Piccole donne - il Musical di Broadway è un adattamento del celebre romanzo di Luisa May Alcott che fin dalla sua pubblicazione, nel 1868, è stato uno straordinario successo. Considerato uno dei capolavori assoluti della letteratura per ragazzi, è un romanzo senza tempo, una storia adatta al pubblico di ogni età che ha avuto innumerevoli trasposizioni cinematografiche e che ora la Compagnia dell’Alba presenterà nella versione musicale di Broadway.
Un musical che vi farà ridere, sognare, commuovere, riflettere, cantato interamente dal vivo.

Link di approfondimento:
Riflettori su… >>
Flaminio Boni.it >>
Gli amici della musica >>

 

 

5 - ATTRAVERSO IL COMICO

 

STUPIDA SHOW
spettacolo di stand up comedy di Gabriele Di Luca (indicato per le classi 4^ e 5^)
con Paola Minaccioni
mercoledì
17 gennaio 2024 all’Auditorium Aldo Moro di Cordenons (ore 21.00)

Uno spettacolo firmato da Carrozzeria Orfeo per cuori coraggiosi in cui Paola Minaccioni ci accompagnerà nell’inconfessabile e nell’indicibile, nei nostri piccoli inferni personali per dare voce a tutta quella follia e a quelle frustrazioni che ci abitano, ma non abbiamo mai avuto il coraggio di confessare a nessuno.

Link di approfondimento:
Infinito Teatro >>

 

LE VERDI COLLINE DELL’AFRICA
di e con Sabina Guzzanti e Giorgio Tirabassi
mercoledì 17 gennaio 2024
 al Teatro Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia (ore 20.45)

Le Verdi Colline dell’Africa, con Sabina Guzzanti e Giorgio Tirabassi, è un personalissimo tributo della Guzzanti al testo Insulti al pubblico dello scrittore e drammaturgo austriaco Peter Handke.
Un testo provocatorio e dissacrante che non racconta deliberatamente nulla, infatti, non c’è una storia, né una scenografia e nemmeno i personaggi. L’unica cosa che rimane è il pubblico e l’energia vitale di una delle autrici più libere e creative nel panorama italiano che prenderà di mira le abitudini e il torpore intellettuale degli spettatori, ponendoli al centro di un gioco divertente e irriverente.

Link di approfondimento:
Mantova Live >>
Gazzetta di Mantova >>

 

IL MALLOPPO
di Joe Orton
con Gianfelice Imparato e Marina Massironi
sabato
 10 febbraio 2024 all’Auditorium Aldo Moro di Cordenons (ore 21.00)

“Tra furti, omicidi, intrighi amorosi e indagini, annota il regista, «inizia una rocambolesca sequela di situazioni spassose e assurde, tipiche dell’umorismo nero britannico».  Il rituale della celebrazione funebre e del matrimonio, il fideismo religioso, la legalità e la giustizia vengono spogliati del loro significato profondo, lasciando spazio ai desideri morbosi che le convenzioni reprimono e tengono nascosti”. La pièce è da ridere, ma anche, dice il giovane Hal,  “un incubo freudiano”. (Roberto Trovato)

Link di approfondimento:
Sipario.it >>

 

S’ERA AMOR SI SCOPRIRÁ (La ridicola Commedia della Falsa Fantasma)
Canovaccio originale di Commedia dell’Arte scritto e diretto da Claudio de Maglio
Con gli allievi del II anno dell’Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe” di Udine
sabato
 17 febbraio 2024 al Teatro Comunale di Polcenigo (ore 21.00)

S'era Amor si scoprirà (La ridicola Commedia della Falsa Fantasma) è il nuovo canovaccio originale di Commedia dell’Arte curato nella drammaturgia e regia da Claudio de Maglio, direttore dell’Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe” di Udine. Lo spettacolo di Commedia è un momento cruciale nel percorso didattico del triennio della Nico Pepe e porta a compimento il lavoro di preparazione degli allievi attori del secondo anno di corso sulle tecniche fondamentali di questa antica arte scenica, patrimonio autentico del teatro italiano. La Commedia di quest’anno prende spunto dalla ricorrenza dei 570 anni dalla fine dell’Impero Romano d’Oriente con la caduta di Costantinopoli per mano dei Turchi.

Link di approfondimento:
Civica Accademia d’Arte drammatica “Nico Pepe”, Udine >>

 

TRE UOMINI E UNA CULLA
di Coline Serreau
mercoledì
 6 marzo 2024 al Teatro Miotto di Spilimbergo (ore 20.45)

La commedia, un riuscitissimo mix di tenerezza e divertimento, approda ora per la prima volta sui palcoscenici italiani grazie al nuovo adattamento teatrale firmato dalla stessa autrice del film, Coline Serrau. Fedele alla vicenda originale, lo spettacolo tratta con lievità e brio il ruolo dei padri e i nuovi modelli di famiglia.

Link di approfondimento:
Teatro e Musica News >>
Dailymotion@QuotidianoNazionale >>

 

ARLECCHINO MUTO PER SPAVENTO - SPETTACOLO DI COMMEDIA DELL’ARTE
dal canovaccio di Luigi Riccoboni
con la Compagnia Stivalaccio Teatro
sabato
 16 marzo 2024 al Teatro Verdi di Maniago (ore 20.45)

Questo Arlecchino, sicuramente originale per la scelta del canovaccio inedito e per la volontà di riportare alla ribalta dopo almeno 20 anni di silenzio la Commedia dell’Arte con il suo “repertorio” di strumenti del mestiere come la recitazione, il canto, la danza, il combattimento scenico, i lazzi e l’improvvisazione, testimonia la scelta di voler fare un “teatro d’arte per tutti”, secondo la vera e profonda vocazione di Stivalaccio Teatro. Un teatro popolare, ma ricco di spunti, in cui la tradizione della Commedia dell’Arte viene smontata e rimontata con gli strumenti di interpretazione e di lettura del XXI secolo, uno spettacolo in cui gioco, invenzione, amore, paura e dramma si mescolano, celati dalle smorfie inamovibili delle maschere e dall’abilità degli interpreti.

Link di approfondimento:
Stivalaccio Teatro >>
Sipario.it >>
Paneacquaculture.net >>

 

TUTTORIAL - GUIDA CONTROMANO ALLA CONTEMPORANEITÀ
uno spettacolo di e con gli Oblivion
domenica
 17 marzo 2024 al Teatro Comunale Mascherini di Azzano Decimo (ore 21.00)

Gli Oblivion si proiettano nello spazio-tempo con questo nuovo esilarante spettacolo interamente dedicato alla contemporaneità. Una riscrittura delle follie e delle stranezze della civiltà digitale dove i grandi interrogativi umani avranno risposte finalmente alla portata di tutti!

Link di approfondimento:
Oblivion.it
Agidi Srl

 

***

 

SPK TEATRO

GUARDA OLTRE - Festival del Teatro Presente
27 settembre - 7 ottobre 2023

 

LEMON THERAPY
di Chiara Boscaro e Marco Di Stefano, diretto ed interpretato da Enrico Lombardi e Alice Melloni
mercoledì
 27 settembre 2023 al CAPITOL di Pordenone (ore 20.30)

Spettacolo leggero, piacevole e niente affatto scontato che affronta il tema della sessualità e dell’affettività in età adolescenziale da un punto di vista originale: immaginate degli adulti che hanno dimenticato le loro prime volte e soffrono di un vuoto di memoria ma anche di un vuoto emotivo da colmare. In tutti i modi cercano di recuperare quella memoria. Come fare?

 

4000 MIGLIA
di Amy Herzog, con Lucia Zotti, Alessio Zirulia, Lorena Nacchia, Annabella Lu
domenica 1° ottobre
(ore 18.30) e
lunedì 2 ottobre 2023
(ore 10.00, spettacolo dedicato alle scuole)
all’Auditorium Aldo Moro di Cordenons 

4000 miglia narra la storia di Vera, una nonna di 92 anni rimasta vedova a cui viene a far visita il giovane nipote Leo interpretato da Alessio Zirulia. Un cast generazionale che porta in scena anche le ventenni Lorena Nacchia e Annabella Lu, brave, credibili, efficaci. La magia di questo spettacolo risiede nel mettere al centro rapporti che vengono troppo spesso omessi della narrazione. L’anzianità come fine percorso che deve trovare anch’essa una sua rappresentazione nel presente. Personaggi giovani che raccontano dei giovani di oggi, non i Romei o le Giuliette del passato.

 

BASH
di Neil Labute
con Mathias Eccher, Alessandro Maione, Eleonora Marchiori
martedì 3 ottobre (ore 20.30) e
mercoledì 4 ottobre 2023 (ore 10.00, evento dedicato alle scuole)
all’Auditorium Aldo Moro di Cordenons 

Suite di Neil Labute affronta il tema del male nel mondo attraverso una rilettura contemporanea della tragedia greca a cui si ispira. Bash porta in scena il racconto di tre assassini e mette in croce in meno di due ore ogni argomento sacro: dio, famiglia, lavoro. Senza urla. Senza epica. Senza orpelli.
E il male rappresentato in scena non è come vedere un film sul divano di casa, la tensione scorre sotto pelle attraverso il respiro trattenuto della platea che, come per un fatto di cronaca, vuole sapere, vuole capire, vuole vedere fino in fondo. E ci ricorda che il presente aggrovigliato su sé stesso è tema di dibattito sin dall’antichità.

 

GRANDI NUMERI
di e con Lorenzo Maragoni
giovedì
5 ottobre 2023 al CAPITOL di Pordenone (ore 20.30)

La slam poetry si mescola alla stand up per accompagnare la platea in un’analisi collettiva, delirante e giocosa sul tema dei big data. Noi piccoli esseri umani in relazione alla grande coscienza degli algoritmi che regolano le nostre vite. L’intelligenza artificiale che ci conosce più di quanto conosciamo noi stessi. Un tema così contemporaneo che diventa futurista nella visione proposta dall’artista che si domanda, saremo ancora in grado di amare, di riunirci in platee consenzienti fatte di piccoli numeri? Serviranno ancora all’umanità l’arte, la poesia e quei piccoli frammenti di esistenza che ancora compongono il contesto del sociale?

 

BIGLIETTI per ADOTTA UNO SPETTACOLO: spettacoli serali € 8,00, matinée € 6,00

Approfondimenti e programma completo su: spkteatro.com

 

***

 

CAPITOL PORDENONE

 

STAND UP COMEDY: CARMINE DEL GROSSO
venerdì
 20 ottobre 2023 al CAPITOL di Pordenone (ore 21.15)

Carmine Del Grosso nasce nel 1986 a Napoli. È tutt’ora incensurato. Comico, autore e speaker radiofonico.
Nel 2007 si trasferisce a Roma, dove studia e contemporaneamente scopre la passione per la comicità.
Nel 2019 è stato uno dei protagonisti del format Battute? (Premio della Satira 2020) in onda su Rai2. Dal 2016 al 2021 è nel cast fisso del programma Stand up comedy in onda su Comedy Central. Nel 2021 è stato autore e comico per CCN di Michela Giraud in onda su Comedy Central e inviato per Quelli che il calcio - Rai2. Ha vinto diversi premi nazionali della comicità. Vive a Milano.

Cristiana Baldassari >>

 

STUDIO MURENA in concerto
sabato
4 novembre 2023 al CAPITOL di Pordenone (ore 21.15)

Lo Studio Murena nasce a Milano nel 2018 da cinque talentuosi musicisti del conservatorio: Amedeo Nan (chitarra elettrica), Maurizio Gazzola (basso elettrico), Matteo Castiglioni (tastiere e synth), Marco Falcon (batteria) e Giovanni Ferrazzi (elettronica, sampler).
Capostipiti italiani di un nuovo sound che attinge dal jazz, dall'elettronica e che trova nel rap il linguaggio che contraddistingue la sua tagliente narrazione, la band pubblica il primo omonimo disco ufficiale a febbraio 2021. Un cammino in continua ascesa, fino ad arrivare al posizionamento di ben due brani presenti nella prestigiosa playlist global Jazz Rap di Spotify.
Alla domanda che chiede loro di definire il loro genere, rispondono: «La voce è palesemente di stampo hip pop e le sonorità electro-jazz... Parlare di jazz-rap potrebbe essere corretto ma non esaurisce la questione, è un ambito molto esteso e con tantissime influenze: dal trip-hop al rock».

Studio Murena >>

 

STAND UP COMEDY: YOKO YAMADA in PIZZA SUL GELATO
venerdì 
1° dicembre 2023 al CAPITOL di Pordenone (ore 21.15)

Classe 1993, Yoko Yamada porta sul palco con uno stile nuovo e una narrazione esilarante la sua battaglia per trovare un equilibrio nella sua quotidianità a Venezia, tra equivoci e contraddizioni, con un padre giapponese e una madre bresciana. Il suo stile è pop ed empatico, sul palco i suoi aneddoti toccano temi delicati in modo leggero e coinvolgente. Pizza sul gelato è il titolo dello spettacolo, che porta in scena rettocolite ulcerosa, coming out, crisi esistenziali e pulcini. Il tutto condito dalle perle di saggezza del padre. Ha partecipato a Stand up Comedy e a Stand up Comedy Rehab su Comedy Central.

 

NITRO in concerto
venerdì
 8 dicembre 2023 al CAPITOL di Pordenone (ore 21.15)

Nitro, rapper vicentino, è un fuoriclasse del freestyle che debutta nel 2013 con Danger, pubblicato dalla Machete guidata da Salmo.
Nel 2015 esce l'album Suicidol che esordisce al primo posto in classifica su iTunes. L’anno dopo esce la riedizione ma con il titolo Suicidol – Post mortem che contiene un secondo CD con cinque brani incisi in con MadMan, Jake La Furia, Jack the Smoker e Izi. Dopo due anni, pubblica No Comment, che contiene featuring con Salmo, Dani Faiv, Lazza e Madman. Il quarto album GarbAge arriva nel 2020 ed è ancora ricco di collaborazioni anche con Fabri Fibra, Thasup, Gemitaiz.
Il 2023 è l’anno del nuovo disco Outsider, in cui Nitro torna a mescolare le sue due anime e passioni più grandi, quella per il rap e quella per il rock.

Rolling Stone >>
iMusicFun >>

 

TROPEA in concerto
sabato
17 febbraio 2024 al CAPITOL di Pordenone (ore 21.15)

La band de i Tropea nasce a Milano nel 2017. Basando il loro stile sulla mistura di generi, dall’alternative degli anni 2000, al postpunk di inizi anni ’80, al beat degli anni ’60, i Tropea incidono il loro primo EP nel 2020 dal titolo Your Wonderfoul Time. I componenti della band sono 4: Pietro, Mimmo, Piso e Claudio. Con alle spalle diversi brani che li hanno fatti conoscere agli amanti del genere, i Tropea si presentano alle selezioni di X Factor 2022, arrivando in finale e classificandosi quarti. Durante il talent esce l'inedito Cringe Inferno >>. La canzone è stata inserita nei live del Spring Inferno Tour nel mese di marzo 2023: 4 speciali concerti nei club con la presenza di ospiti e amici in cui i Tropea hanno riconquistato il loro elemento naturale: il palcoscenico. Perché l'anima della band è proprio lì, nella musica dal vivo: quella suonata, sudata, urlata e rovesciata sul pubblico pronto a lasciarsi conquistare e travolgere dalla loro energia.

Cosmopolitan >>
Rock Online Italia >>

 

BIGLIETTI per ADOTTA UNO SPETTACOLO: € 10,00 per NITRO, € 8,00 per gli altri spettacoli.

Attenzione: per ogni spettacolo sono disponibili posti per massimo 3 classi.

 

Programma completo su: capitolpordenone.com

 

***

 

ADOTTA UNO SPETTACOLO 2023-2024

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Per aderire al progetto gli insegnanti dovranno inviare la SCHEDA DI ISCRIZIONE scaricabile dal sito, compilata in ogni sua parte (con indicata la scelta - prima e seconda - dello spettacolo, data e teatro) e firmata dal dirigente scolastico, via e-mail a info@adottaunospettacolo.it, con le seguenti tempistiche:

- per "Guarda oltre" di SPK Teatro: entro il 26 settembre

- per lo spettacolo “Vajont” a Maniago e Sacile: entro il 10 ottobre

- per tutti gli altri spettacoli: entro il 20 ottobre.

 

Le eventuali conferme delle prenotazioni avverranno solo a conclusione delle campagne abbonamenti dei singoli teatri e/o conferma dagli organizzatori degli eventi.
A seconda dell’andamento delle campagne abbonamento e/o prevendite verranno comunicate le disponibilità di posti per i biglietti da destinare al progetto Adotta uno spettacolo.
Nei teatri con minore capienza potrebbero essere disponibili posti solo per una classe a spettacolo. Per questo motivo l’assegnazione dei posti avverrà in base all’ordine di arrivo delle schede di iscrizione.
Thesis darà successivamente conferma via e-mail delle prenotazioni per lo spettacolo scelto, con le indicazioni relative alle modalità per il ritiro dei biglietti. Inoltre, su richiesta, fornirà per tempo agli insegnanti strumenti di approfondimento e di preparazione alla visione, quando disponibili.

 

BIGLIETTI

Il costo del biglietto per ogni studente (solo per gli spettacoli previsti dal progetto) è di € 8,00, salvo indicazioni diverse, ove riportate.
L’insegnante accompagnatore (1 ogni 20 studenti) ha diritto al biglietto omaggio.

Qualsiasi variazione del programma sarà tempestivamente comunicata da Thesis via e-mail.

 

***