I percorsi

Come da tradizione, anche la 21a edizione del progetto di educazione teatrale promosso da Thesis Associazione Culturale propone agli studenti delle scuole superiori di Pordenone e provincia percorsi stimolanti ed esperienze significative.

Sostenuto dalla Fondazione Friuli e patrocinato dal Comune di Pordenone, ADOTTA UNO SPETTACOLO coinvolge attivamente il Teatro Comunale “Giuseppe Verdi” di Pordenone, l’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia, che coordina i teatri di Casarsa della Delizia, Maniago, Sacile, San Vito al Tagliamento, Zoppola, ed il Teatro Comunale “Marcello Mascherini” di Azzano Decimo.

 

I PERCORSI DELLA STAGIONE 2018-19

1. I Classici
2. Il Teatro delle Emozioni
3. Teatro è Società
4. Pirandelliana
5. Il teatro è un romanzo
6. La scena della parola/Dedica
7. I Raccomandati, Adotta segnala
8. Visti da vicino, incontri organizzati negli Istituti


Per consultare le Schede degli Spettacoli, collegatevi con:

Teatro Comunale Giuseppe Verdi, Pordenone >>

ERT, Ente Regionale Teatrale >>

Teatro Mascherini, Azzano Decimo >> 

 

NUOVI PERCORSI

Dopo il successo ottenuto nella scorsa edizione dal progetto READING 2.0 - “I PROMESSI SPOSI SIAMO NOI”, Adotta uno spettacolo propone un nuovo percorso: SOLO IL TUO NOME MI È NEMICO: SHAKESPEARE, LA MEDIAZIONE E L’ALLENAMENTO ALLA RESPONSABILITÀ.

 

COLLABORAZIONE CON L’ASSOCIAZIONE "IL DEPOSITO"

Thesis annuncia inoltre l'avvio di una collaborazione con l’Associazione IL DEPOSITO, che dall'autunno 2018 curerà la programmazione e la nuova gestione della sala Capitol, nel centro di Pordenone.

Da Ottobre Pordenone potrà fruire di una nuova sala polifunzionale, quella dell'ex-cinema Capitol: uno spazio concepito per ospitare iniziative culturali che spazieranno dal teatro al cabaret, dalla danza alle performance artistiche multidisciplinari, cui si aggiungerà una ricca programmazione musicale. Non appena definito il calendario, sarà nostra cura inoltrare dettagliate informazioni.

Adotta uno spettacolo avrà quindi l'opportunità di ampliare la sua proposta, affiancando al percorso consolidato negli anni una nuova formula inclusiva di un'offerta musicale e di altri eventi artistici di matrice non esclusivamente teatrale.

Sarà inoltre possibile, concordandolo in anticipo e in relazione alle disponibilità, organizzare incontri didattici o conferenze con gli artisti, oltre che con altri relatori appositamente contattati.